Il smontaggio dei mobili durante il trasloco: i 3 consigli migliori per non finire stanco e stressato

Questa è una brevissima guida che ti aiuta a capire come devi procedere durante la fase di smontaggio dei mobili che devono essere portati presso la tua nuova abitazione.

Che cosa serve

Quando devi occuparti dello smontaggio dei mobili durante il trasloco, ti devi procurare alcune cose per rendere le operazioni più veloci e non avere problemi. La prima cosa che seve è una scala per poter lavorare in piena sicurezza anche quando smonti mobili alti, librerie, scaffalature etc. Controlla di avere una cassetta degli attrezzi ben fornita con trapano e avvitatore elettrico caricati così non devi svitare a mano con il cacciavite tutte le viti dei mobili. È molto utile preparare una vecchia coperta per terra o anche dei cartoni per evitare che pezzi del mobile vadano per terra graffiano o rovinando il pavimento, sia nella casa vecchia ma soprattutto in quella nuova. Ricordati anche di mettere sempre le scarpe, meglio le anti infortunistiche, mentre ti occupi dello smontaggio dei mobili poiché lavora in sicurezza è importante: un pezzo di un mobile potrebbe caderti sul piede e metterti ko, tanto da non poterti muovere e allora come finisci il trasloco? Pami e poi mai fare questi lavori a piedi scalzi o in ciabatte.

Come smontare

Quando devi traslocare a Roma e smontare i mobili, inizia dall’alto e poi procedi verso il basso. Come prima cosa, togli ante, cassetti e poi i ripiani interni in modo da avere esposto lo scheletro del mobile. Non serve che svuoti i cassetti del mobile ma puoi tirarli fuori con ancora dentro tutto quanto e poi ricoprirli con cartone e scotch per fare prima e non perdere tempo inutile. Ora puoi iniziare a smontare la struttura, miniando dalla parte superiore, fino ad arrivare alla base del mobile. Mano a man che togli dal mobile viti, pezzi, meccanismi e altro sistema tutto in un vasetto o un barattolo apposito che etichettarti indicando di che mobile fanno parte, in modo da non perdere nemmeno un pezzo e non mischiarli con pezzi di altri mobili. Ricorda di procedere con questi piccoli accorgimenti che ti aiutano a non fare confusione, fattore fondamentale in un momento caotico come il trasloco.

Chiedere aiuto

Ricorda che lo smontaggio e il trasporto dei mobili non è facilissimo da portare a termine da solo, erpicò come prima cosa chiedi aiuta a parenti e amici ma potrebbe esser necessario l’intervento degli esperti della ditta di traslochi che sono anche in grado di effettuare delle piccole modifiche nel momento in cui devi traslocare a Roma ma i vecchi mobili non si adattano ai nuovi spazi in casa nuova. Puoi contattare in ogni momento una ditta specializzata a cui affidare anche solo una minima parte del tuo trasloco per non uscirne troppo stanco e stressato. Inoltre, gli esperti hanno il furgone dove puoi sistemare i mobili più ingombranti che nella tua automobile di tutti i giorni non ci staranno mai.